News

Indietro

Il Garante della privacy ha approvato lo Schema di regolamento del Ministero della Salute sul Sistema Informativo Trapianti

Lo Schema di regolamento del Ministero della Salute che disciplina obiettivi, funzioni e struttura del SIT (Sistema Informativo dei Trapianti) ha ricevuto il via libera del Garante della privacy. Grazie a questo sistema, che garantisce la tracciabilità e la trasparenza in ogni fase della donazione, del prelievo, del trapianto e del post trapianto di organi, tessuti e cellule, il Centro Nazionale Trapianti, le strutture sanitarie, i coordinamenti regionali ed interregionali, i centri trapianto e gli istituti dei tessuti potranno acquisire le informazioni per gli ambiti di rispettiva competenza e cooperare tramite una banca dati dedicata. Per la protezione dei donatori viventi e per garantire la qualità e la sicurezza degli organi destinati al trapianto viene istituito un registro dei donatori viventi di organi; ogni donazione sarà identificata da un numero, così da garantire la tracciabilità del processo, del donatore e del ricevente. Anche alle donazioni di cellule e tessuti verrà attribuito un codice unico europeo di identificazione.

Il Ministero della Salute, recependo i suggerimenti del Garante, ha inoltre chiarito i ruoli e le funzioni svolte da ciascuno dei soggetti coinvolti, indicando i dati sensibili ai quali ognuno può accedere, specificando compiti, funzioni e finalità. L’Autorità, avendo rilevato delle criticità nelle misure di sicurezza predisposte, ha chiesto alcune modifiche per tutelare al meglio i dati personali e sensibili, tra cui ad esempio l’utilizzo della crittografia nella procedura di autenticazione informatica e la possibilità per le Regioni di consultare i dati del SIT solo in forma anonima e aggregata. In merito alla procreazione medicalmente assistita, il Garante ha ritenuto necessario specificare la destinazione e la conservazione dei dati e della documentazione sanitaria in caso di cessazione delle attività dei Centri che applicano la metodica, in special modo se privati. 

© 2017 LIFC Lega Italiana Fibrosi Cistica - ONLUS - Viale Regina Margherita, 306 00198 Roma | Codice Fiscale 80233410580.